Le Langhe, il Monferrato e Torino...

scopriamone bellezze e sapori

dall’8 al 12 novembre 2020 (5 giorni)
accompagnati da don Paolo RENNER

Un itinerario alla scoperta di bellezze e sapori piemontesi. Le Langhe sono una delle zone più belle della regione, a cavallo tra le provincie di Cuneo e di Asti. Il paesaggio è caratterizzato da morbide colline, castelli e borghi medievali circondati dai suoi famosi vigneti. La Torino barocca dei Savoia con le sue piazze e palazzi, la Reggia di Venaria Reale alle porte della città, fino alle risaie del Vercellese saranno dei ricordi indelebili.
 Scarica la brochure e la locandina.

1° giorno, Domenica 8 novembre 2020

ALTO ADIGE - ALBA

ALBAALBA

Ritrovo dei partecipanti nei vari luoghi da definire e partenza. Pranzo in agriturismo alle porte di Piacenza. Proseguimento per Alba ed incontro con la guida per la visita della capitale delle Langhe, abitato dall'impianto medievale a forma circolare con il suo imponente Duomo e la Chiesa di San Domenico. Cena in ristorante, pernottamento in hotel.

2° giorno, lunedì 9 novembre 2020

LE LANGHE

LANGHELANGHE

Tra gli itinerari che portano alla scoperta delle Langhe non poteva mancare la celebre Strada del Barolo, o almeno una parte di questa. Dall'hotel ci dirigiamo verso la famosa zona vinicola delle Langhe. Dolci colline, filari di viti, fattorie, castelli e fortezze si alternano a borghi medievali che hanno conservato il loro fascino. Nomi come La Morra, Barolo, Grinzane Cavour fanno battere il cuore di ogni intenditore di vino. Un viaggio panoramico con una sosta e una pausa caffè nei singoli villaggi vinicoli vi porterà a un pranzo tipico dell'Alta Langa. Un agriturismo e i caldi proprietari vi vizieranno con le specialità locali. Concludiamo la giornata ricca di impressioni con una degustazione di Barolo: anche qui saremo accolti e serviti in una piccola tipica azienda a conduzione familiare. Sceglieremo per voi i nostri consigli da insider, lontano dal grande turismo. Rientro in hotel e cena nel ristorante panoramico con vista su Alba.

3° giorno, martedì 10 novembre 2020

ALBA - CANELLI - ASTI - TORINO

CANELLICANELLI

Dopo la colazione partenza per Canelli, comune piemontese in provincia di Asti dichiarato nel 2014 patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Nei suoi chilometrici sotterranei si trovano le cosiddette “Cattedrali Sotterranee”, lunghissime cantine storiche scavate direttamente nel tufo calcareo delle colline tra il XVI ed il XIX secolo. Capolavori di ingegneria, le cattedrali sono state realizzate affinché la terra millenaria e le temperature e umidità costanti possano custodire uno dei beni più preziosi di queste magnifiche terre: il vino. Tali spazi sotterranei sono infatti i posti ideali per affinare vini e spumanti pregiati che ancora oggi qui maturano in attesa di conquistare le tavole di tutto il mondo e farsi assaporare da palati appassionati. Dopo la visita con degustazione proseguimento per Asti. Visita tra torri e palazzi medievali e barocchi, dal Palazzo Comunale a Palazzo Mazzetti, da Palazzo Ottolenghi a Palazzo Alfieri. Una passeggiata tra storia e bellezza, dalla Torre Rossa, romana, fino alla Sinagoga ottocentesca. Proseguimento per Torino e arrivo in hotel nel pieno centro. Tour panoramico notturno dei Palazzi e Piazze illuminate.

4° giorno, mercoledì 11 novembre 2020

TORINO

TORINOTORINO

Intera giornata dedicata alla visita della città di Torino oggi in profonda trasformazione che mostra il suo volto più moderno e colto, con le sue residenze sabaude, i portici, i musei e le gallerie d'arte. Da piazza Castello con il Palazzo Reale, Palazzo Madama, le Piazze Carignano e San Carlo, la cattedrale di San Giovanni che custodisce la cappella della Sindone ai ruderi del Teatro Romano. Pranzo e cena in ristoranti tipici.

5° giorno, giovedì 12 novembre 2020

VENARIA - VERCELLI - ALTO ADIGE

CASCINA LUCEDIOCASCINA LUCEDIO

Prima colazione e partenza da Torino per la visita di Venaria Reale. La Venaria Reale o Reggia Venaria Reale è uno dei luoghi imperdibili se si visita Torino. Situata in provincia, la Reggia è stata dichiarata patrimonio dell'Unesco nel 1997, e rappresenta una delle più alte espressioni del barocco italiano. Fu progettata dall'architetto Amedeo di Castellamonte su commissione del duca Carlo Emanuele II, che intendeva farne la base per le sue battute di caccia: la stessa scelta del sito dov'è stata costruita, fu favorita dalla vicinanza di grandi boschi ricchi di selvaggina. Trasferimento per il pranzo a Cascina Lucedio, una moderna azienda agricola che ha saputo conservare gli ambienti medievali che la caratterizzavano: superata la cinta fortificata è possibile infatti ammirare la Chiesa del Popolo, la Chiesa Abbaziale, il singolare campanile, ottagonale nella parte superiore ma quadrato alla base. Rientro in Alto Adige in serata.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE in camera doppia
(gruppo minimo 20 partecipanti)
1.080 €
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA (su richiesta impegnativa) 170 €
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO, MEDICO SANITARIA OBBLIGATORIA SENZA FRANCHIGIA (vedere contratto assicurativo) 80 €


LA QUOTA COMPRENDE:


LA QUOTA NON COMPRENDE:
PENALITÀ DI ANNULLAMENTO:

 Scarica la brochure e la locandina.